lunedì 25 giugno 2007

L'ARTE DELLA MENZOGNA

E' veramente incredibile quante cose si possono imparare su Internet, uno strumento putroppo sempre più preso di mira dalle società che si sentono in qualche toccate profondamente dalle verita' e dalle vicende spiacevoli dei cittadini, questa breve lettera merita di essere pubblicata perchè la storiella del palmare non l'avevo mai sentita da quando conosco la WSI, devo ammettere che si distinguono sempre con un certo stile.

Lettera del 30 Ottobre 2003
Mia Figlia maggiorenne ha firmato un coupon del Wall Street Institute di cui non conosco la natura e di cui non ha ricevuto copia; gli hanno detto solamente che si trattava di una partecipazione ad un concorso con in palio un palmare.La firma e' stata apposta davanti ad uno stand allestito all'interno di un centro commerciale, ma comunque nell'area pubblica e non all'interno di un negozio di vendita.Nel dubbio che, non volendo, mia figlia avesse stipulato un contratto, vorrei sapere se: 1) La vendita di un'eventuale servizio (presumibilmente un corso di lingue), puo' essere considerata stipulata al di fuori di un locale commerciale, anche se e' stata effettuata genericamente all'interno di un grande centro commerciale?2) Cosa devo fare?Grazie.Cordiali saluti.

Risposta dell'ADUC dipende se possa risultare che il Centro sia adibito a sede secondaria; bisognerebbe vedere il contratto. Supponendo che in ogni caso si possa parlare di contratto stipulato fuori dei locali commerciali, occorre invii una raccomandata A/R di disdetta entro 7 gg alla sede dell'Istituto (provi a verificare sull'elenco quale sia, oppure richieda telefonando all'ufficio locale).

Nessun commento: