domenica 8 luglio 2007

FIUMI DI RACCOMANDATE




Nonostante le tante raccomandate inviate, come potete vedere gli strani malintesi si ripetono sempre, dalla scuola alla banca e dalla banca alla scuola spesso e volentieri sempre le solite bugie, le solite menzogne oramai note per arrivare al sollecito di pagamento, come è possibile che a distanza di 3 ore dalla firma il finanziamento sia già partito, quando leggo queste lettere provo un grande senso di delusione e di mancanza di leggi...

Lettera del 8 Febbraio 2006
Cara Aduc, buonasera, sono Sarah vi scrivo per avere un consiglio. Visitando il vostro archivio ho scoperto che altre persone si sono trovate a dover combattere con un contratto firmato con la Wall street Institute (scuola di inglese) di Roma. La mia situazione e' decisamente diversa anche se resta comune la modalita' di "abbindolamento"; vi spiego: in data 20 ottobre 2005, dopo essere stata contattata telefonicamente da una centralinista, mi sono recata presso la Wall Street Institute di Roma Flaminio per avere informazioni sui loro corsi; dopo piu' di tre ore di chiacchiere mi hanno messo davanti un foglio per firmare un contratto ho detto che avevo bisogno di consultarmi con i miei familiari (in quanto sono inoccupata) prima di prendere una decisione definitiva ma li' mi e' stato detto che se non sottoscrivevo subito il contratto le condizioni dello stesso sarebbero state modificate e che il prezzo sarebbe aumentato. Come una deficiente dopo un'altra ora ho firmato il contratto e una richiesta di finanziamento con la city Financiary dell'ammontare di 2.780,00 euro. Dopo neanche 3 ore dalla firma dello stesso ho chiamato il consulente con il quale avevo sottoscritto il contratto per recedere dal medesimo ma mi e' stato detto che non era possibile perche' il finanziamento era gia' partito. Il giorno dopo mi sono nuovamente recata all'istituto (non erano trascorse nemmeno 19 ore) e ho parlato personalmente con il consulente che mi ha riferito che il problema non era loro ma della city Financiary; mi ha detto che se riuscivo a bloccare il finanziamento per loro non c'erano problemi, volevo parlare anche con il direttore ma non e' stato possibile!!!! Gli ho pure fatto presente che ero disposta a pagare una penale ma lui mi ha detto che non era questo il problema... Tornata a casa ho chiamato la finanziaria la quale mi ha detto che era possibile recedere dal contratto e che io Sarah dovevo inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno entro 7 giorni dalla firma dello stesso. In data 22 ottobre ho mandato quindi due raccomandate con ricevuta di ritorno una alla sede legale della city Financiary e l'altra, per conoscenza, alla sede legale della Wall street. Pensavo si fosse risolto tutto (anche perche' ho chiamato piu' volte la city Financiary per accertarmi che fosse tutto in ordine e mi hanno sempre detto che se avevo mandato la raccomandata non c'erano problemi) e invece qualche giorno fa mi chiama la city Financiary per sollecitarmi a pagare quanto dovuto io rispondo che in realta' avevo mandato una lettera per recedere dal contratto; loro rispondono che non hanno ricevuto nulla allora mi reco personalmente alla sede delle riscossioni sita vicino piazza talenti per dargli in visione tutta la documentazione (compresa la ricevuta di ritorno della raccomandata) fanno delle fotocopie che spediscono alla sede di Milano e dicono che mi faranno sapere. Oggi mi hanno contattata dicendo che per loro la pratica non puo' essere chiusa perche' doveva essere la Wall street a chiedere il recesso dal contratto; mi hanno riferito che si sono messi in contatto con l'istituto ma che questo gli a risposto che per loro il contratto stipulato con me ha ancora valore. Mi chiedo come sia possibile che una richiesta di finanziamento sottoscritta da Sarah Urbano non possa essere annullata da colei che ha firmato il contratto!!!! Vi faccio presente che non ho frequentato alcuna lezione e che ho intenzione di rivolgermi ad un legale, voi cosa mi consigliate? Cosa ne pensate? Se la legge permette di recedere da un contratto come scritto nella finanziaria perche' io per colpa della Wall street perdo questo diritto? La Wall Street non vuole restituire i soldi alla finanziaria come posso far valere i miei diritti? E’ possibile che dopo neanche 3 ore dalla sottoscrizione di un contratto non sia piu' possibile recedervi neanche pagando una penale?Sarah, da Roma

Risposta dell'ADUC Se non vuole un legale deve darsi da fare e verificare il contenuto di ambedue i contratti, le loro relazioni, punto per punto. Legga prima questa scheda
http://www.aduc.it/dyn/sosonline/schedapratica/sche_mostra.php?Scheda=133666 Come vedra', non e' ammesso il recesso, ne' per il primo contratto, ne' per quello con la finanziaria. Di conseguenza lei e' tenuta all'adempimento, a meno che non trovasse puntuali incongruenze contrattuali. Una possibile via d'uscita potrebbe essere quella di dichiararsi disposta a pagare una penale, la cosa e' molto complessa perche' difficilmente la Wall street rinuncera' a dei soldi gia' incassati dalla finanziaria che pretendera' il pagamento delle rate da lei. Eventuali proposte, all'una o all'atra societa', le effettui tramite raccomandata A/R di messa in mora, chiedendone formale accettazione: http://www.aduc.it/dyn/sosonline/schedapratica/sche_mostra.php?Scheda=111051

4 commenti:

NickWing ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
NickWing ha detto...

La possibilità di uscire dalla ragnatela del WSI esiste. Un utente che ha scirtto sul mio blog ci è riuscito. Ecco come:
http://abbassowallstreetinst.blogspot.com/2006/11/in-conclusione-1-sappiate-che-non_04.html#links

Katia ha detto...

Non capisco perchè dopo 4 ore di chiacchiere hai firmato il contratto. Io sono una studentessa WSI e mi ci trovo alla grande. Prima di firmare il contratto mi sono incontrata con la consulente ben 4 volte. Le agevolazioni non sarebbero state più le stesse?! Pazienza!! Come puoi aver firmato un contratto per quasi 3000€ senza avere lo straccio di un lavoro?! La colpa è del WSI o TUA?! Mhà!

The Magician ha detto...

Io al Wall Street del Flaminio mi ci trovo alla grande e, se non ci credete, vi do una mail, ci incontriamo per prenderci un caffé e così capite che non sono uno di loro, ma un cliente che, ripeto, in un anno di corso ha migliorato in maniera esponenziale il proprio inglese. Quanto a Sarah, se firmi un contratto, e a quelle cifre, sono affari tuoi. Che c'entra il Wall Street Institute?