lunedì 8 ottobre 2007

PASTICCINI & $$$



Lettera del 8 Ottobre 2007
In data 02/10/07 (quanto mai!!) mi sono recata al Wall Street Institute per avere solo informazioni ma diciamolo da grande fessa mi sono ritrovata a sottoscrivere un contratto incompleto in quanto mancavano le coordinate bancarie e su loro richiesta una copia di una mia utenza come garanzia. Mi e' stato detto che l'orario era flessibile che potevo andare in ogni momento dalle 9 alle 21 dal lun al ven e dalle 9 alle 17 il sab...e invece poi ho saputo che non e' affatto cosi'! Il pomeriggio del 02/10/07 ho ripensato alla cosa in quanto pensando bene alla cifra..150 euro x 28 rate...due anni e mezzo di corso e di soldi fissi....e ho inviato l'e-mail con la richiesta di recesso alla docente con la quale avevo fatto il colloquio e alla sede operativa di Crema (CR) dove mi ero recata la mattina. Mi hanno risposto che era meglio parlarne di persona e che al massimo poteva dimezzare le rate da 28 a 14..e mi ha fissato l'appuntamento per domani pomeriggio!! Poi pero' sono andata su Internet e ho visto tutte queste persone ... e adesso non so cosa fare...io questi soldi non ce li ho..soprattutto perche non ho un lavoro..da come la docente ne parlava sembrava una cosa da completare da definire...infatti il foglio che ho firmato c'era PROPOSTA DI RICHIESTA DI FINANZIAMENTO...quindi non vedo perche non possono annullare e cestinare la cosa!Non mi era mai capitata una cosa del genere..sono stata ingenua..ma lei e' stata brava a incastrarmi con le parole, i pasticcini... Adesso non posso dirlo ai miei...non l'ho detto a nessuno..perche mi vergogno ma soprattutto ho paura... non ho nemmeno i soldi dell'iscrizione (200 euro)... come posso fare? Ho spiegato i miei motivi di reccesso tre ore dopo il colloquio... rata della macchina, la palestra e soprattutto loro sapevano che non avevo un lavoro... sono proprio dei...!!! Se c'e' da pagare una penale... la pago... ma almeno la chiudiamo qua!! Perche non riesco nemmeno a dormire la notte... e' diventato un incubo! Pensavo fosse una vera scuola... non una... Anche perche' e' molto pubblicizzata... come si fa a pubblicizzare...? Ho inviato stamattina la richiesta di recesso alla finanziaria CITIFIN di Milano con raccomandata A/R assicurata, cosi' entro domani arriva...non so che altro fare!!! Sono stata una stupida... Aiutatemi per favore!!!

Risposta dell'ADUC Puo' solo contrattare una penale con loro nel caso la stessa non fosse gia' prevista per il recesso anticipato.
Benvenuta nel fantastico mondo del wall street institute, questa strategia dei pasticcini mi risulta nuova, ora organizzano anche dei mini party oltre al test d'ingresso? che tristezza ragazzi, guardate su internet prima di firmare qualsiasi cosa!!!

14 commenti:

Cormorano ha detto...

Mi dispiace molto leggere tutti questi commenti, anche io, come voi, mi sento raggirato e truffato. Mi chiedo: come è possibile concedere un prestito di 3278euro a me, studente, quali garanzie posso offrire loro? non ho un reddito e un patrimonio personale irrisorio. Adesso non so proprio che fare, è triste constatare che forse non abbiamo alcuna possibilità di ripensamento ed effettivamente mi sento davvero un idiota a non aver approfondito meglio la cosa prima di firmare... Comunque per ora la farsa continua, ma farò di tutto per trovare una via d'uscita, la meno onerosa possibile anche se ho poche speranze... Teniamoci informati sulle nostre esperienze.
Un solo consiglio per ora a chiunque: DIFFIDATE DI LORO!!! NON FIRMATE MAI!!!

Punisher ha detto...

grazie cormorano, ti siamo vicini quello che provi tu lo abbiamo già provato tutti, purtroppo pur avendo già avvisato media come striscia, grillo, e altri ancora non si è posto fine alla farsa legalizzata, la speranza è cmq l'ultima a morire e siamo in attesa che qualcuno trovi l'appiglio giusto per smontare il loro pietoso teatrino.

Anonimo ha detto...

Salve, io frequento il WSI di Bari e mi trovo bene.

Sono certamente molto cari, c'è il sistema del pagamento sostanzialmente anticipato per un anno che è assai discutibile ma che viene chiarito senza reticenze al momento della stipula del contratto (non ti costringono a firmare!).

A Bari il corso è ben strutturato, puoi prenotare tutte le attività con gli insegnati madrelingua anche con un mese d'anticipo,senza alcun limite. Cioè, in teoria, puoi svolgere anche tre o quattro attività settimanali nelle quali parli inglese, oltre alle lezioni al computer, in orari comodi anche per chi lavora. Per queste ultime, comunque, c'è sempre un insegnante a disposizione in sala, sicchè anche in tal caso puoi avere un contatto diretto con loro (che davvero sono molto disponibili a conversare).

In alternativa, puoi frequentare il centro soltanto per le attività con gli insegnanti, svolgendo le lezioni a casa tua collegato via internet con il pc in qualsiasi ora del giorno e della notte. Io, per impegni di lavoro, faccio quasi sempre così.

C'è, dunque, una certa flessibilità che, evidentemente, ha un costo. E nella mia città nessun altro centro garantisce questo tipo di servizio.

In conclusione, è un corso un po' particolare diretto a persone molto determinate ad imparare e che accettino il rischio di pagare (profumatamente) in anticipo senza alcuna restituzione in caso di abbandono (salva la possibilità, che mi è stata garantita al momento della stipula, di far frequentare in tale ipotesi il corso ad un altro familiare).

Non parlerei di truffa.

Ciao

Francesco

Anonimo ha detto...

purtroppo i casi di malcontento sono parecchi e a questo punto secondo te sono soltanto un caso o realmente le persone si trovano in una situazione di disagio con la scuola?

Anonimo ha detto...

Certamente non è un caso.

Forse in alcune sedi non sono chiari nell'illustrare i termini del contratto (questione molto grave che può senz'altro essere portata davanti al giudice) e, più in generale, dovrebbero certamente utilizzare un sistema di pagamento meno penalizzante per il cliente, soprattutto se avessero fiducia nel loro sitema didattico (che, a mio parere, è assai valido).

C'è, in effetti, nel contratto WSI una formula "soddisfatti o rimborsati" per la quale ti rendono quanto speso se non raggiungi l'obiettivo minimo previsto: credo però che sia un sistema un po' vago e d'altronde facilmente aggirabile "gonfiando" il "profitto" del maccheronico di turno.

Dunque, comprendo il disagio e anche l'opportunità di far circolare notizie e critiche affinchè i potenziali frequentatori di WSI si informino meglio prima di firmare il contratto e l'Istituto migliori il trattamento dei suoi clienti.

Non condivido, invece, che si parli di truffa morale.

Ciao

Francesco

Punisher ha detto...

poveri consumatori...non ci sono parole per descrivere i dipendenti di alcune sedi WSI, io spero che nn tutte le sedi operino in questo modo ma vedendo la gente che mi scrive, il web, si nota che la gente si sente truffata perchè gli vengono raccontate delle frottole al momento della stipula e se nn è truffa morale questa spiegami tu cosa è? onestà? come fanno gli studenti ad avere fiducia di qualcuno che li racconta frottole fin dal primo incontro? si cerca insomma in tutti modi di "spillare" i soldi a qualunque costo come diceva una ex dipendente del WSI in una lettera inviata su CIAO, secondo me è l'ora di finirla, ora il mio interesse si rivolge all'estero dove sto cercando di capire come operano là e se sfruttano solo il malcostume del nostro paese.

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, sono una persona che lavora in un centro Wallstreet già da tempo e che non è in posizioni di comando o che guadagna in più o in meno scrivendo queste cose. Ho letto tutte le vostre opinioni e devo dire che quasi nessuno analizza le cose in modo obiettivo. La maggior parte delle persone che si lamentano dei corsi di inglese NON HA NESSUNA VOGLIA DI STUDIARE e crede che l'inglese entri dentro di loro durante il sonno. Dopo pochi mesi vi stancate e volete smettere di frequentare oppure state a cercare il pelo nell'uovo perchè dovete trovare delle giustificazioni per il fatto che non riuscite a raggiungere l'obiettivo...per non parlare di quel tizio che, pur lavorando in un centro Wallstreet, ha elencato quella sequela di castronerie senza capo ne coda: ma cosa t'importa se il direttore è italiano? Il direttore non deve insegnare l'inglese...Volete che vi dica qualcosina io?
- Prima di partire fate un test di livello per partire dal vostro reale livello d'inglese. Determinate VOI dove volete arrivare, VOI quanto dura il corso, VOI quanto costa. Il consulente vi può consigliare ma non imporre. Perchè se accettate di acquistare un servizio che mediamente costa 2.000 Euro per imposizione allora siete pericolosi per voi stessi ed è meglio che non usciate di casa.
- Nel laboratorio non siete soli con il PC (che vi permette di frequentare quando volete semmai) ma c'è anche un assistente di laboratorio che su vostra richiesta vi aiuta.
- Avete l'occasione di vedere insegnanti quanto volete perchè ogni tre lezioni di laboratorio incontrate un insegnante (encounter) madrelingua e potete fare tutte le lezioni di approfondimento di conversazione che volete (complementaries & socials)
- Il corso standard, a livelli, non si paga ad ore o a mesi ma a livelli, appunto, e nel vostro pacchetto di livelli trovate un servizio all inclusive (ore illimitate di conversazione in piccoli gruppi, compresi ripassi, libri di testo CON LE PAROLE GIUSTE, noleggi gratuiti di video, libri e riviste in inglese, laboratorio linguistico ed encounters). Ma volete ancora di più? OK!
- English Anytime: per chi non ha veramente tempo (la scuola si può frequentare liberamente come una palestra per 12 ore giornaliere continuate) può fare anche lezioni di laboratorio da casa sul proprio PC tramite ADSL!!!
Volete di più???
Se non frequentate regolarmente c'è un servizio di follw up che vi telefona e vi invita a recarsi alla scuola per fare un piano di studi adeguato.
Ogni corso termina con la certificazione internazionale TOEIC che costituisce un validissimo titolo da allegare al vostro curriculum. Ogni giorno vedo studenti che mi ringraziano e dicono che sono felici del corso perchè FREQUENTANO E SEGUONO IL PROGRAMMA E PERCHE' PRIMA DI FIRMARE IL CONTRATTO ED IL FINANZIAMENTO HANNO LETTO CIO' CHE FIRMAVANO, non state a dire che eravate intimoriti da chi avevate di fronte perchè è r i d i c o l o ! Io sono obiettivo e dico sempre che ci possono essere venditori che sbagliano e che descrivono le cose in modo ingannevole, ci sono in tutte le scuole ed in tutte le realtà commerciali, ma tutte queste critiche sul metodo non le accetto perchè vengono da persone che partono col piede sbagliato, persone che si sentono ingannate, che non colgono tutto il bene che c'è nel metodo didattico. Cercate un po' di meditare su quello che scrivete e sulle vostre azioni...Anche l'amico che lavora al Wallstreet e si lamenta del personale italiano (è italiano anche lui, basta vedere come scrive) si faccia un bell'esame di coscienza perchè se analizzate quello che dice vedrete che non sta in piedi. Il mio centro sforna ogni mese studenti che vanno a lavorare nelle più prestigiose aziende e che mi vengono a trovare anche dopo che hanno finito il corso perchè il corso è valido. Non si fanno miracoli ma si invitano gli studenti alla regola d'oro FREQUENTARE I CORSI ED ASCOLTARE I CONSIGLI.
Ho scritto queste cose di getto scusate se ho fatto errori di ortografia ma tanto vi dovevo.
Grazie dell'attenzione.

Punisher ha detto...

Innanzitutto ringrazio il dipendente Wsi che ci scrive, almeno ora si può parlare...

alcune precisazioni che sento di fare:
1)è troppo comodo dare la colpa alla gente dicendo che nn ha voglia di studiare, sono scuse assurde e in qualche modo confermano anche che il vostro metodo non è neanche poi tanto stimolante come andate sbandierando in qua e in la, cmq mettiamo che qualche risultato si possa ottenere, il punto fondamentale nn è poi tanto il metodo...

2) per quanto riguarda i consulenti, lavorando nelle vostre sedi vi rappresentano in tutto e per tutto e le eventuali figure di merda che fanno e la faccia alla fine ce la gettano anche i centri wsi che magari adottano una politica più "onesta"(?), i consulenti li formate voi, li sciegliete voi e voi ne siete responsabili ma guarda caso poi nelle vostre sedi se ne trovano a bizzeffe di questi bugiardi...

3) perchè Nei contratti la clausola di recesso è stata messa in modo e in maniera che sia difficile avvalersi di tale facoltà? il cliente ha diritto di ripensarci come accade in tutta europa oppure si vuole mettere mano al suo portafoglio in tutti modi? come pensate che vi possano giudicare quelli che vogliono ripensarci, in fondo poi è questo il nodo della questione, voi agli occhi del pubblico non risultate chiari e chi raccoglie semina, cominciate a modificare la clausola di recesso sui contratti facendola valere per i contratti firmati anche nelle sedi e io sarò felice di cambiare il blog in meglio. se invece siete disposti a continuare con questa linea, allora avrete i nostri blog al vostro fianco.

Anonimo ha detto...

Ce l'ho fatta...Ragazzi!!
Ho preso l'avvocato..ho speso 300 euro ma almeno è finita qui!
Ha scritto una lettera indirizzata alla finanziaria e alla sede di Milano del Wallstreet...in cui chiedeva solamente il recesso.Poi la sede ha chiamato l'avvocato il quale gli ha detto chiaramente che erano dei truffatori legalizzati e che se non accettavano noi non avevamo problemi a continuare, anche se comunque contrattualmente avevano ragione perchè io avevo firmato in una struttura wallstreet però non lo potevano provare in quanto in quella stanza eravamo io e la docente...e nessun'altro!!!
Dopo circa una settimana hanno risposto positivamente..per fortuna!!
Questo comunque mi è servito di lezione...non firmerò più niente senza leggere bene tutte le clausole e sarò sicuramente più diffidente!!!!
Provate se avete una conoscenza in uno studio legale...è l'unica!!!!
Auguri....e non firmate!!!!

Cormorano ha detto...

Sono contento per il buon esito della pratica legale di chi mi ha preceduto nel commento.
Volevo anche io aggiungere alcune considerazioni soprattutto in risposta al dipendente del WSI.
Per quanto riguarda il metodo: trovo che attribuire alla poca voglia di studiare l'insoddisfazione nei confronti del corso, da parte di così tanta gente, sia assurdo ma, se fosse vero sarebbe la prova di quanto sia poco coinvolgente e/o interessante il corso stesso, praticamente un'autocritica...
Per quanto riguarda il contratto: è vero, siamo noi a firmare e, teoricamente (anche se qualche avvocato non lo ritiene) sarebbe tutto regolare, riconosco di aver sbagliato a firmare troppo avventatamente. I problemi non sono, forse, legali ma di etica professionale, trasparenza, serietà. Mi chiedo: un dipendente del WSI o chiunque proponga un corso che lui stesso ritiene affidabile, serio e valido potrebbe tranquillamente proporre una forma di pagamento mensile sicuro del fatto che chi ne usufruisce ne apprezzi il metodo e la validità e che quindi continui, volenteroso, a pagare. La richiesta di pagamento anticipato sull'intera somma del corso fa nascere il sospetto che il guadagno sia garantito proprio da questo: dall'impossibilità di conoscere ciò che si paga fidandosi soltanto delle belle parole, comprese quelle del dipendente che ha postato qui, di chi ti propone chissà quale straordinario (senza fare miracoli) corso con chissà quali risultati.. Qui sta la truffa morale, non legale forse..

Anonimo ha detto...

ma se tipo una persona frequeanta un anno di wsi e poi succedono altre spese più impoportanti da sostenere si può cessare il pagamento delle rate?

Anonimo ha detto...

Io frequento il Wall Steet Institute a Firenze. I contratti li ho fatti di 4 mesi in 4 mesi, così da poter vedere di volta quanto avevo voglia di continuare. A me hanno detto chiaro e tondo quanto costa (parecchio) e quali sono le condizioni. Non è che predo una percentuale a difenderli, ma trovo sbagliato prendere dei casi (che a quanto ho letto ci sono) di qualcuno che ha abbindolato qualche persona un po ingenua (uno che firma qualcosa senza sapere bene cosa, lo definisco garbatamente "ingenuo") e fare di tutte l'erba un fascio. Il centro in cui vado io è pieno di persone che studiano, e che sono soddisfatte. E penso ce ne sia tanti altri.
Quindi non generalizziamo, c'è tanta gente che ci si trova bene, dire WSI = truffa è una sciocchezza secondo me.
Anche perchè di venditori aggressivi che si accaniscono con chi è incerto ce ne sono in ogni forma di vendità... dalle pentole... alle polizze assicurative.. ai consulenti finanziari (mai parlato con un consulente Mediolanum ? ti lava pure la casa pur di farti firmare qualcosa !)
Riguardo alle politiche di pagamento, il fatto che vogliano i soldi prima non lo trovo affatto sconvolgente. Anche la mia palestra vuole tutti i soldi prima (e non costa nemmeno poco). Mica sono obbligato ad andare proprio lì, se non mi va bene vado ad un'altra palestra.
Quindi in sintesi : sono d'accordo a sputtanare chi opera aggressivamente e cerca di raggirare gli ingenui (anche quando non viola direttamente la legge). Sono decisamente contrario a sputtanare indiscriminatamente tutta una scuola che è fatta anche di ottimo insegnamento e professionisti seri.

Anonimo ha detto...

ragazzi anche io sono disperato vorrei solo che qualcuno mi faccia sapere come possa fare per un recesso
qual è iter da seguire grazie

Elena G. Santoro ha detto...

Sono a tutt'oggi iscritta al corso della WSI, che ho rinnovato ben 2 volte e devo dire, è un gran corso. Mi è assolutamente servito ed ha cambiato anche le mie prospettive lavorative. Però quando ho firmato ero molto motivata ad iniziare e a studiare, spendendo quelle 4-5 ore settimanali applicandomi alla causa. Concordo però sul fatto che la loro tecnica di accalappiamento sia quanto meno discutibile. Infatti, quando con mio marito siamo andati la prima volta, non ci hanno affatto spiegato nei dettagli in cosa consisteva il pacchetto di attività. Ci parlavano di "attori" che recitavano per noi, manco ci fossero veramente delle persone lì apposta a recitare per noi dal vivo! Invece intendevano la parte multimediale, che non ci era stata affatto presentata per ciò che era. Peccato, e per un motivo. Che a livello didattico, secondo me, il corso è ben strutturato e bilanciato. Anche la parte multimediale (che a loro costa poco e a noi molto!) ha un suo perché. E' gestibile, si fa individualmente come e quando si vuole. I teacher, poi, erano effettivamente preparati e per lo più madrelingua (e temo sottopagati, poveretti). Insomma, non contesto il metodo, che ha dato i suoi frutti, ma il fatto di averlo taciuto, cosa che fa presupporre un bel po' di malafede.