lunedì 14 gennaio 2008

PILLOLA ROSSA O PILLOLA BLU?


Salve a tutti cari lettori del blog e amici ingannati dalla nostra scuola d'inglese preferita, era un'po che non scrivevo su questo blog, cmq vedo che con il nuovo anno la solfa è sempre la stessa, stesse lettere e stese bugie dei dipendenti in malafede wall street institute, la tutela del cittadino non esiste, siamo in balia di questa nuova specie di strozzini in combutta con le nuove dirigenze bancarie, si proprio le banche che dovrebbero vergognarsi e che tramite società legate a loro in accordo con Wsi spillano i soldi a destra e a manca, quando riusciremo a levare di mezzo il potere alle banche e a restituirlo ad enti più affidabili sarà un nuovo giorno per il paese ma ho paura che i tempi siano ancora molto lontani cari amici, il fatto è che possono continuare a fregarti solo fino a quando rimarrai ignorante sulla malafede di questa gente, pillola rossa o pillola blu?.
pubblico l'ennesima lettera del raggiro made in Italy by Wall street Institute, allegria...

Salve, in data 10/12/2007 ho sottoscritto un contratto con la WallStreet Institute per un corso di inglese della durata di 20 mesi con pagamento tramite la finanziaria Citifinancial. Ho scoperto dopo che non c'era il diritto di recesso (la consulente si è ben guardata dal mettermi al corrente).Ho provveduto dopo 3giorni a mandare, entro i 10 giorni stabiliti dal contratto, il recesso alla finanziaria che però il giorno 13/12/2007 aveva già erogato i soldi alla WSI senza attendere i tempi di recesso. Volevo sapere se la finanziaria poteva erogare i soldi senza aspettare i tempi per il recesso.Inoltre sul contratto della finanziaria è riportata la data del 10/12/2008 e non 2007, puo considerarsi nullo il contratto? grazie per la Vostra risposta, Sergio da Roma (RM)

Risposta dell'ADUC innanzi tutto, tenga presente che avrebbe dovuto disdire anche dal contratto con l'istituto e non solo con la finanziaria, sempre che fosse prevista questa possibilita' nel contratto specifico. Se lo ha fatto nei termini previsti dai contratti, dovra' pagare cio' che i contratti stessi prevedono in questi casi. Eventualmente si faccia valere con una lettera raccomandata a/r di messa in mora:
http://www.aduc.it/dyn/sosonline/schedapratica/sche_mostra.php?Scheda=111051

Nessun commento: