sabato 16 febbraio 2008

DEBITI A CONSUMO


11 Febbraio 2008. Wall Street Institute
ho sottoscritto un contratto nel 2000 con Wall Street Institute, senza sapere che c'era dietro una finanziaria, da allora non ho potuto per motivi di lavoro (vengo trasferita ogni sei mesi circa) frequentare neppure una lezione (nemmeno quella di prova) per cui ho chiesto di poter rinunciar al corso e mi è stato risposto che non c'era nessun problema (purtroppo per me a voce). In realtà il finanziamento era già partito e per errore della banca è stato addebitato il conto di mio padre anzichè il mio, quindi ci siamo accorti solo alcuni mesi dopo dell'accaduto e la banca tra mille scuse ha revocato il rid (ormai però avevamo già versato 1,5 milioni delle vecchie lire). A quel punto, sospeso il pagamento, ci ha chiamati un avvocato di Bologna della Finemiro al quale abbiamo spiegato l'accaduto e ci ha detto di sospendere tutto in attesa di una nuova comunicazione (avevamo anche proposto di tenersi quanto versato, anche se non dovuto perchè versato da mio padre, e di chiudere la storia li). Non abbiamo più sentito nessuno...ma oggi dopo 6 anni si fa viva una società di recupero crediti (ma io non ho avuto mai nessuna comunicazione da Finemiro di un ulteriore cessione del mio credito) e mi minaccia di avviare azioni legali perchè io pagando la prima rata ho accettato la cessione (in realtà non è vero perchè ripeto il conto di addebito era di mio padre che non ha mai sottoscritto alcun contratto e sul qual io non ho nessuna procura per firmare). Tra l'altro essendo per me questa CSM una perfetta sconosciuta ho chiesto di farmi vedere le carte in base alle quali io dovrei pagare loro perchè ora titolari del credito.. ma hanno rifiutato dicendomi che loro non possono perdere tempo in queste cose. Che devo fare? Pagare o attendere? Aiuto!GrazieChiara , da Roma (RM)

Risposta dell'ADUC dopo sei anni il credito e' ampiamente prescritto:
http://www.aduc.it/dyn/sosonline/schedapratica/sche_mostra.php?Scheda=145347. Si faccia valere con una lettera raccomandata A/R di diffida: http://www.aduc.it/dyn/sosonline/schedapratica/sche_mostra.php?Scheda=132889
Società di recupero credito e banche, sono gli strozzini del nuovo millennio, accecati dal dio denaro si svendono e lanciano minaccie a destra e a manca per convincere la gente a pagare ingiustamente le loro inutili cause, beh penso che oramai la loro causa sia chiara a tutti, sono stati sputtanati in tutta la penisola insieme alla Wsi, persino nei centri commerciali, la politica, almeno quella del wsi è destinata a cambiare per forza di cose, credo che i centri wall street nel mondo non siano tutti come quelli in italia, non voglio fare di tutta l'erba un fascio però se fossi qualche dirigente con un'po di buon senso comincierei ad accettare le richieste di recesso in sospeso, è un modo per scusarsi con gli utenti e di rivedere gli errori fatti, per quanto riguarda queste società di recupero credito che lavorano per le banche che vadano a farsi fottere, non li pagate più e non date retta alle loro minaccie.

Nessun commento: