domenica 14 settembre 2008

AIUTO...

13 Settembre 2008. Servizio non soddisfacente per un corso d'inglese

Sono Marilena di Milano e in data 23/07/2008 mi sono iscritta a un corso d'inglese alla Wall street institute, due giorni dopo purtroppo mi sono trovata a cercare casa e ho pensato immediatamente di avvalermi della facolta' di recesso. Quindi spedisco le varie raccomandate entro i termini stabiliti. il 31/07/2008 ricevo la fattura relativa al corso di euro 3521.00 e un foglio riepilogativo da parte della consum.it (societa' di finanziamento, in quanto avevo chiesto il pagamento dilazionato). Penso che sia normale perche' era una documentazione gia' preparata. Il giorno 29/08/2008 ricevo dalla consum.it una lettera dicendo che il mio contratto rimane in essere e che la mia richiesta di recesso viene respinta. Panico....mi informo su Internet e scopro che suddetta scuola ha questo difetto e che chi si faceva tutelare da un legale ne veniva fuori. Ho mandato varie e-mail per sapere cosa stava succedendo e mi rispondono dicendo che il diritto di recesso e' valido solo se fuori da una sede wsi.e ora che posso fare? Purtroppo non mi posso piu' permettere un costo di un corso cosi alto, guadagno 1000 euro (pero' sono con un contratto a termine di sei mesi) ne spendo 740 di affitto, come faccio a pagare un corso? Vorrei al piu' presto il vostro aiuto anche perche' non ho mai frequentato una sola ora di corso e che il finanziamento parte ad ottobre quindi non ho ancora pagato niente se non euro 200 come acconto/iscrizione. Grazie mille davvero
Marilena, da Milano (MI)

Risposta dell'ADUC hanno ragione loro purtroppo... Qui la nostra scheda pratica sul diritto di recesso:
http://www.aduc.it/dyn/sosonline/schedapratica/sche_mostra.php?Scheda=134100


Eccomi di nuovo qui con voi a pubblicare l'ennesima lettera vergnognosa, dentro oramai possiamo metterci tutti, ... finanziarie, banche e tutti coloro che campano sulle fatiche nostre, chi fondò la prima banca fù con l'intenzione di poter aiutare il prossimo con il denaro degli altri ma oggi non è più cosi e se potesse vedere che fine hanno fatto questi istituti si rivolterebbe probabilmente nella tomba, le banche sono diventate dei meri istituti dove vige la legge del calcolatore, sono spariti i direttori di una volta insieme a tutto il personale di una volta... L'unico interesse per loro è il vostro denaro e nient'altro,  Per marilena che cosa posso dirti? l'unico utente che è riuscito a recedere è Danio e lo puoi contattare sul nostro forum ma ti dico già che per poterti avvalere del diritto di recedere non è affatto semplice vista la risposta che ti hanno già dato, con molta probabilità ti servirà un avvocato + le spese varie, è già comunque qualcosa che tu abbia fatto le raccomandate di recesso, visita il nostro forum e troverai una discussione con tanto di lettera con cui Danio ha ottenuto il recesso, credo che in materia di norma europea tu possa far valere qualche norma introdotta di recente, in bocca al lupo.
un abbraccio Punisher.

La Follia Delle Banche


3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti\tutte Vi segnalo la Wall street institute di Modena adesso sita in Via Giannone n° 2 ..... leggi i vecchi post ..... è Sempre gestita dalla wall street institute di Bologna .... vedi Mora srl .... Ceform di Bologna ....... e la storiaccia continua ..........

danio ha detto...

Le associazioni dei consumatori mi spaventano, dicono che hanno ragione la wsi e la finanziaria, e come mai io come altre persone siamo riusciti a disdire il contratto visto che non è possibile?
Come mai citando i famosi articoli del codice civile, che tanto spiccano nel contratto della wsi, la stessa wsi prende e straccia il contratto?
Aduc sveglia perchè hanno ragione i consumatori e i consumatori si sono stufati di prenderlo in quel posto.

Anonimo ha detto...

Cos'ha fatto l'associazione dei consumatori?
Non va bene neanche quella?
Non ti sembra di esagerare?
Mi sembra la sindrome da calimero o da vendicatore mascherato.