sabato 29 maggio 2010

IL MIO PAESE SE NE FREGA




In data 31/03/09 sottoscrivevo con il WALL STREET INSTITUTE di Milano la fornitura di un corso di lingua inglese della durata di mesi 12+2 finanziato dalla CONSUMI.it - Gruppomontepaschi- Casella Postale n.19- 50041 Calenzano (FI). In data 13/05/09, a causa della mancata prestazione dei servizi promessi dal WSI, comunicavo con lettera A/R alla CONSUMI it, che avendo pagato in data 3/05/2009 la prima rata del finanziamento (Euro 152) comprese le spese di istruzione del contatto (Euro 14,62) pari al totale di Euro 166,62, sospendevo i pagamenti successivi sino a che la WSI non avesse ottemperato ai propri obblighi contrattuali. Con raccomandata A/R del 10 /06/2009 comunicavo al WSI la mia decisione di richiesta di recesso, qualora non si addivenisse a garantirmi la fornitura dei servizi contrattuali, e trasmettevo di ritorno tutta la documentazione ricevuta. Con A/R del 10 giugno 2009 la CONSUMI.it inviata al WSI con copia allo scrivente la CONSUMI it richiedeva al WSI documentazione a giustifica di quanto da me lamentato. A questa lettera non v'è stata alcun riscontro da parte del WSI. Solo in data 28 luglio 2009 il WS dava
riscontro alla mia del 10/06/2009 dicendosi disponibili ad un incontro per discutere la soluzione di quanto da me lamentato. Poichè un precedente incontro confermato e fissato dal WSI nella persona della sigra Giannetti era stato dalla stessa non rispettato, con mia raccomandata del 31 luglio 2009, in risposta alla sopra citata A/R del WSI, rispondevo che causa la perdita di qualsiasi forma di considerazione di validità professionale nei confronti del WSI,non era mia intenzione di accettare proposte di incontro a sanatoria, e
pertanto rinnovavo la richiesta di bonaria recessione consensuale del contratto da me sottoscritto. A QUESTA RACCOMANDATA AD OGGI NON HO AVUTO ALCUN RISCONTRO.
La lettera raccomandata A/R del 18 gennaio 2010 che allego alla presente nota, inviata alla RECREFIN SERVICE - ROMA, per conto della CONSUMI it, riassume nei dettagli la vicenda e da notizie delle diverse comunicazioni scambiate al riguardo.
Poichè è mia intenzione non provvedere ad alcun pagamento per dei SERVIZI NON
PRESTATI alla CONSUMI it, vi sarei grato di darmi istruzione di come comportarmi a difesa di miei diritti.
Molto cordialmente e grazie.
Giannantonio, da Milano (MI)

Risposta:
condividiamo il contegno da lei tenuto recedendo dal contratto col WSI e il contenuto della lettera che ha inviato al finanziatore. Aggiungiamo, se può servire, che l'art. 125 c. 4 del Testo Unico Bancario prevede che se vi è un accordo di esclusiva per la concessione di credito tra finanziatore e fornitore, nel caso di inadempimento di quest'ultimo, il consumatore che abbia effettuato inutilmente la costituzione in mora ha diritto di agire contro il finanziatore nei limiti del credito concesso.

2 commenti:

alpha_omega ha detto...

Quest'estate mi sono recato al WSI di Genova per avere informazioni sul corso di cinese.
Ero stato contattato telefonicamente dopo aver compilato un form sul sito internet, sito per altro dove non comapare nessuna informazione di alcuna utilità, come prezzi e durata dei corsi.
Andato lì una consulente mi ha illustrato per mezz'ora tutte le mirabolanti caratteristiche dei loro corsi nonchè la possibilità di fare comode rate con una finanziaria, specificandomi che tale finanziaria NON CHIEDE GARANZIE come per esempio la busta paga ( e questo dovrebbe confortarmi ?? e che finanziaria seria sarebbe ? ). Comunque gli faccio notare che ci voglio pensare ancora un pò prima di spendere "solo" 2400€.
Allora arriva la chicca: "Però devi iscriverti entro venerdì prossimo perchè poi chiudono le iscrizioni". Eeeeh ? mi chiedo io.
Comunque saluto dicendo semmai mi faccio vivo io entro venerdì.
Ovviamente questo non sarebbe mai avvenuto visto il prezzo eccessivo e l'aria di truffa che aleggiava in quel posto. Dopo aver visto questo blog e i commenti qui e su ciao.it ho capito di essermi per fortuna salvato.

Solo mi ha rifilato una Social Card che secondo lei dovrebbe permettermi di partecipare a cose come aperitivi gratis o avere sconti su viaggi e cose così.
Temo che mi chiameranno in continuazione per propormi le loro fantastiche offerte, è così ?
Per fortuna non ho firmato niente, nemmeno il foglio informativo che di fanno compilare all'inizio, tra l'altro con le info che hanno già perchè le avevo già inserite nel sito pensando ingenuamente che mi mandassero solo qualche informazione via email....

francesca ha detto...

La scuola Wall street institute non serva a nulla se non a fregarti i soldi..lezioni noiose e inutili,poca flessibilità e disponibilità per i lavoratori...non andate!!!!!!!1